Magistra

Il direttore Rossella Spada racconta l’avviso N.1 di Formazienda

Da questo presupposto prende forma l’idea dei voucher individuali, una sorta di “card formativa” costruita per un percorso sempre più personalizzato e flessibile.

Acquisire competenze in modo semplice e veloce” è la nuova direzione individuata da Formazienda, che sintetizza nel fattore tempo, una condizione imprescindibile.

Il voucher risponde prontamente alle istanze espresse dalle aziende, che richiedono una formazione puntuale, specifica, consona al proprio fabbisogno, ma soprattutto “contenibile” in un arco temporale relativamente breve.

In altri termini il tempo rappresenta l’aspetto strategico per cogliere le migliori opportunità.

Erogare percorsi professionali sempre più personalizzati e sfidanti da esaurirsi in tempi brevi, rappresenta una necessità che lega imprese di ogni settore e dimensione.

La nuova direzione formativa intrapresa dal Fondo è supportata da un preciso impegno economico: stiamo parlando di un milione di euro da distribuire sul progetto voucher.

“Le nostre iniziative puntano alla qualità della proposta ed alla celerità delle azioni di finanziamento” ad affermarlo è Rossella Spada, direttrice del Fondo Formazienda che aggiunge: “ l’idea è quella di fornire una risposta concreta all’interno del dialogo che manteniamo continuamente con le imprese. Le competenze sono fondamentali per raggiungere l’obiettivo della ripresa economica. Le aziende stanno ricercando nuove soluzioni per diventare ancora più efficienti. E’ questo il momento di puntare sulla formazione in una modalità più incisiva.”

Spada ribadisce l’importanza dell’avviso 1/2022 che individua proprio nell’avviso a catalogo, la modalità di finanziamento più efficace per rendere immediatamente praticabile la scelta di specifiche azioni formative.

L’acquisizione di un sapere funzionale ai fabbisogni delle imprese, è il nuovo paradigma espresso dall’Avviso, che detiene molteplici caratteristiche finalizzate ad aumentarne l’efficacia.

  1. Migliorare l’accesso e l’utilizzo da parte delle imprese dei finanziamenti erogati ai fini delle formazione continua.
  2. Costruire i contenuti ed i livelli di conoscenza più idonei ai fini di una maggiore competitività.
  3. Innalzare la trasparenza e la qualità dei percorsi formativi
  4. Ampliare  la libertà di scelta fornendo proposte capaci di rispondere puntualmente ed in modo dettagliato alle istanze delle aziende.

L’avviso ribadisce in modo chiaro gli obiettivi della legge istitutiva dei Fondi paritetici interprofessionali 388/2000, essendo perfettamente in linea con le nuove istanze del mercato.

Digitalizzazione, innovazione e sostenibilità sono i temi intorno a cui costruire il futuro della formazione.

Il cambiamento implica inevitabilmente processi di innovazione. La competitività risiede nella capacità di “indossare il vestito giusto più velocemente degli altri”.

Formazienda accoglie il cambiamento focalizzandosi nei nuovi processi formativi, una strategia vincente per l’ affermazione della corporate.    

fonte: ITALIA OGGI – articolo del 10 maggio 2022

CONDIVIDI NEWS

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print